Versace, portavoce cinese Fosun smentisce interesse

venerdì 30 agosto 2013 14:28
 

SHANGHAI/MILANO, 30 agosto (Reuters) - Il gruppo cinese Fosun non è interessato a un investimento in Versace.

E' quanto ha detto a Reuters una portavoce della conglomerata cinese.

Rispondendo a un articolo che, rilanciando delle voci già circolate tempo fa, indica Fosun tra i soggetti in corsa per un investimento di minoranza nella casa di moda, la portavoce ha spiegato che "è sbagliato; pertanto, per favore, non lo riprendete".

Nell'aprile scorso, intervistato da Reuters, Gian Giacomo Ferraris, amministratore delegato di Versace, aveva detto che la famiglia potrebbe valutare la cessione di una quota di minoranza per accelerare la crescita.

La società della Medusa ha affidato un incarico a Goldman Sachs e Banca Imi per valutare le opzioni.

Secondo Il Sole 24 Ore, a fine luglio è stato inviato un 'teaser' a una decina di investitori potenzialmente interessati al gruppo. Il quotidiano, inoltre, ieri preannunciava un incontro decisivo dei membri della famiglia Versace a metà settembre.

Due fonti vicine alla situazione precisano che non c'è stata alcuna accelerazione nella ricerca di un partner e che, in effetti, non esiste, al momento, un vero e proprio processo.

"La società sta ancora valutando quali sono le opzioni migliori da perseguire per continuare a far crescere il business", spiega una delle fonti.

"Siamo ancora in fase molto preliminare, non c'è nulla di deciso", aggiunge l'altra fonte.   Continua...