PUNTO 2-Mps, Jp Morgan indagata per legge 231 su ostacolo a Bankitalia

mercoledì 31 luglio 2013 15:38
 

(Aggiunge commento J.P. Morgan)

SIENA, 31 luglio (Reuters) - Jp Morgan è fra gli indagati dalla Procura di Siena nell'inchiesta sull'acquisizione di Banca Antonveneta da parte di Mps. Lo si legge nell'atto di chiusura indagini, mentre la banca Usa in una nota respinge le accuse e annuncia che si difenderà con forza.

Jp Morgan è indagata per illecito amministrativo ai sensi della legge 231 in relazione al reato di ostacolo all'attività di vigilanza nell'interesse della banca americana ipotizzato a carico di un suo dipendente - persona al momento ignota, si legge nell'atto.

La banca d'affari non avrebbe comunicato a Banca d'Italia di aver ricevuto una indemnity letter che la garantiva da eventuali passività legate al fresh collegato a un aumento di capitale riservato a Jp Morgan.

"Perché non comunicava a Banca d'Italia che Jp Morgan aveva ricevuto da BMPS una indemnity con cui la banca senese la garantiva da eventuali perdite o passività debitamente documentate che potevano derivare da accadimenti correlati alla sottoscrizione delle obbligazioni FRESH collegate alla emissione delle azioni oggetto dell'aumento di capitale riservato a JP Morgan", si legge nell'atto.

Secondo quanto si legge nell'atto della procura, il delitto sarebbe stato "commesso nell'interesse e a vantaggio di JP Morgan Securities Ltd. da persona allo stato ignota - per la quale si procede separatamente - che rivestiva al momento del fatto funzioni di rappresentanza, di amministrazione e comunque di direzione della società".

Jp Morgan ha respinto in una nota queste accuse mosse dalla Procura di Siena.

"L'indemnity a cui si fa riferimento, che è stata efficace solo pochi giorni, non è mai stata azionata e non ha determinato alcun vantaggio per J.P. Morgan o per i suoi dipendenti", spiega Jp Morgan.

"Riteniamo che J.P.Morgan e i suoi dipendenti abbiano agito in modo del tutto corretto e appropriato. Difenderemo con forza il nostro operato", si legge ancora nella nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia