M&A, Tamini in vendita, in corsa industriali e fondi - fonte

giovedì 21 marzo 2013 19:39
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Tamini, uno dei maggiori produttori italiani di trasformatori per centrali elettriche e apparecchi industriali, ha dato mandato alle banche di trovare un acquirente

E' quanto dice una fonte vicina alla vicenda.

"Le offerte preliminari sono attese per le prossime 2-3 settimane e l'accordo dovrebbe essere chiuso prima della fine del mese di giugno", spiega la fonte.

Tamini, che ha quattro siti produttivi in Italia e sede a Melegnano (Milano), ha un fatturato di circa 130 milioni di euro.

Non è stato possibile, al momento, avere un commento da Tamini.

La fonte spiega che Banca Imi e Lazard sono state incaricate di trovare un partner per l'azienda, aggiungendo che la famiglia è desiderosa di vendere l'intera azienda.

Banca Imi ha rifiutato di commentare. Non è stato possibile avere un commento da Lazard.

"Hanno manifestato interesse un operatore di private equity francese, un gruppo di multinazionali dall'Estremo Oriente e alcuni concorrenti europei", dice la fonte.

Abb, Alstom, Schneider Electric e Siemens sono tra i principali player del settore.   Continua...