M&A, Steilmann, Equinox e G.&C. lanciano offerta per tedesca Adler

giovedì 21 marzo 2013 11:19
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Un consorzio formato da Steilmann Holding e da Excalibur I (società di investimento partecipata dall'investitore di private equity Equinox e dal gruppo industriale tessile italiano G.&C. Holding, facente capo a Gaetano e Cosimo Carbonelli d'Angelo), intende acquisire la maggioranza delle azioni di Adler Modemärkte, società quotata al segmento Prime Standard della Borsa di Francoforte.

Il titolo Adler sta reagendo negativamente all'annuncio: attorno alle 11,15, infatti, cede il 9,56%, a 6,33 euro, dopo aver segnato un minimo di 6,25 euro.

Il veicolo costituito da Steilmann ed Excalibur, con il primo in maggioranza, si legge in un comunicato, ha presentato un'offerta vincolante per acquisire il 49,96% delle azioni di Adler dalla società di investimento BluO al prezzo di 5,75 euro per azione.

Successivamente, la società veicolo costituita (futura S&E Kapital GmbH) intende promuovere un'Opa volontaria sulla totalità di azioni Adler, non finalizzata al delisting.

Steilmann Holding è un gruppo industriale attivo nei settori della moda e dei prodotti tessili per la casa. La società è guidata da un management italiano - Michele Puller, Ceo, e Massimo Giazzi, Coo - ed è caratterizzata da una compagine azionaria con prevalenza di capitali italiani di investitori privati. Le famiglie Puller e Giazzi, che detengono complessivamente circa il 37% di Steilmann Holding, sono affiancate nellazionariato da altri investitori privati, tra cui Edoardo Miroglio, Miro Radici Family of Companies, Romeo Pomponiu (già socio nelle aziende di produzione e del retail in Romania) e la Manifattura Donato Martinelli di Bergamo.

Adler Modemärkte, società fondata nel 1948, è una delle principali catene di distribuzione di abbigliamento in Germania, che si rivolge principalmente agli over 45.

Secondo quanto riferisce una fonte vicina all'operazione, "post Opa Steilmann Holding cederà ad Adler la sua catena retail, Boecker. Contestualmente verrà avviata un'operazione di rebranding di 10/20 punti vendita Adler attualmente non profittevoli, che diventeranno Boecker. I promotori dell'operazione con il rebranding dei punti vendita si aspettano un miglioramento della marginalità operativa tra 4 e 5,5, milioni di euro l'anno".

L'intera operazione sarà finanziata con una dotazione di equity pari a 56 milioni di euro e da linee di finanziamento bancario erogate da Commerzbank e IKB.

Per gli aspetti legali, i promotori dell'operazione sono stati assistiti da Latham & Watkins e dallo studio Zonca Briolini Felli, per quelli contabili da Kpmg.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia