UniCredit,Biasi possibile nome per ingresso in Cda con prossimo rinnovo-Tosi

mercoledì 17 dicembre 2014 12:59
 

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Paolo Biasi, presidente della Fondazione Cariverona, potrebbe essere un nome per il nuovo Cda di UniCredit che si insedierà la prossima primavera e che, con ogni probabilità, vedrà la conferma di Giuseppe Vita alla presidenza e di Federico Ghizzoni come Ceo.

"Certamente sì, può essere un nome, ha le carte più che in regola e ha un'esperienza più che decennale nel settore", ha detto Flavio Tosi, sindaco di Verona, uno dei grandi elettori della Fondazione Cariverona, a margine della presentazione di un'iniziativa comune con l'ente e UniCredit per interventi di restauro all'Arena di Verona.

"Non lo so, la nomina non è in capo al soggetto, è l'assemblea che decide", ha detto a proposito di un suo possibile ingresso nel board UniCredit lo stesso Biasi, presente all'evento. Tuttavia, a chi gli faceva notare che il rinnovo del Cda UniCredit precede temporalmente la scadenza del suo mandato, non rinnovabile, come presidente dell'ente veronese in agenda il prossimo autunno, Biasi ha replicato che "tecnicamente non c'è nessun veto, poi l'opportunità è un'altra cosa".

Fondazione Cariverona è il primo azionista italiano di UniCredit con il 3,46% dopo Aabar con il 5% e BlackRock con il 4,67%.

Per il rinnovo del board UniCredit, Biasi ritiene "sia normale un tavolo di concertazione con gli azionisti principali", quindi anche con i fondi. "C'è un clima normale ma non ci sono ancora argomenti importanti sul tavolo, ogni cosa a suo tempo".

Se Biasi già la settimana scorsa si era espresso per una conferma di Vita e Ghizzoni, oggi è il sindaco Tosi a dirsi favorevole alla loro permanenza.

"I numeri gli danno ragione. UniCredit ha avuto come qualsiasi gruppo bancario momenti di difficoltà ma la gestione è positiva. Mi danno fiducia sia per quello che hanno fatto sia come persone, quindi auspico" la loro conferma, ha detto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia