Rcs, Bazoli ribadisce contrarietà a cessione via Solferino

mercoledì 16 ottobre 2013 12:23
 

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Il presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli ribadisce la sua contrarietà alla cessione della parte storica dell'immobile di Rcs in via Solferino che ospita il Corriere della Sera e ha difeso questa idea nelle sedi opportune.

Lo ha detto lo stesso Bazoli a margine di un convegno richiamando quanto affermato a metà febbraio scorso quando si augurava che "quella parte di via Solferino che rappresenta uno scrigno dal punto di vista della conservazione dei valori e dei tesori storici di Milano" non venga intaccata dagli "inevitabili mutamenti decisi e necessitati anche da determinate situazioni economiche".

"Nelle opportune sedi - ha detto oggi il banchiere - ho difeso quell'idea pur non avendo alcun potere decisionale".

Intesa Sanpaolo è tra i principali azionisti di Rcs e presenza storica del patto di sindacato del gruppo, in via di scioglimento.

Il tema della cessione della sede storica del Corriere della Sera è stato oggetto di forti contrasti nel corso di questi mesi anche all'interno del Cda che ha comunque dato mandato all'AD per proseguire le trattative in esclusiva con il fondo Usa Blackstone per la vendita dell'immobile insieme a quello adiacente di via San Marco.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia