Aeroporti, Save, F2i e Meridiana in corsa per 40% Cagliari

mercoledì 5 settembre 2012 18:33
 

MILANO, 5 settembre (Reuters) - La short list degli interessati all'acquisizione del 40% del capitale di Sogaer, la società a cui fa capo l'aeroporto di Cagliari, è composta da tre soggetti.

E' quanto spiega a Reuters il presidente della Camera di Commercio di Cagliari, Giancarlo Deidda. All'ente fa capo il 94,353% del capitale dello scalo di Elmas.

I soggetti rimasti in gara sono il fondo F2i di Vito Gamberale, Save (società quotata, che controlla gli scali di Venezia e Treviso) e Geasar, gruppo a cui fa capo l'aeroporto di Olbia-Costa Smeralda e che vede Meridiana al 79,8% del capitale.

"La data room è durata sei mesi", racconta Deidda. "Nel giugno scorso c'è stata la management presentation e a inizio settembre sono stati selezionati questi tre soggetti, degli otto che avevano presentato manifestazioni d'interesse".

Il presidente della Camera di Commercio di Cagliari aggiunge che "entro il 9 ottobre sono attese le offerte vincolanti. A parte la componente economica, che non sarà fondamentale, valuteremo il piano industriale e, soprattutto, la scelta dello sviluppo del territorio".

Deidda nota che i tre soggetti rimasti in gara "sono molto diversi l'uno dall'altro". Sarà determinante "l'idea di sviluppo del territorio", in continuità con il lavoro sinora svolto dalle imprese e dagli enti pubblici, soprattutto in materia di turismo.

Da notare che F2i ha nel portafoglio il 70% del capitale di Gesac, società che controlla l'aeroporto di Napoli-Capodichino, e il 29,8% di Sea (Malpensa e Linate). Il fondo guidato da Gamberale, inoltre, aveva guardato al dossier dell'aeroporto Cristoforo Colombo di Genova, il cui iter di privatizzazione si è arenato. E, in generale, ha più volte dichiarato di voler svolgere un ruolo di pivot nel riassetto del settore.

All'inizio del lungo iter di cessione era circolata una stima di 40-50 milioni di euro per il 40% di Sogaer, cifra che Deidda non vuole confermare.

EnVent è l'advisor finanziario dell'operazione, mentre lo studio Ghia assiste la Camera di Commercio di Cagliari sul fronte legale.   Continua...