Risparmio gestito Italia, a luglio deflussi per 1,28 mld

giovedì 30 agosto 2012 11:15
 

MILANO, 30 agosto (Reuters) - L'industria del risparmio gestito italiana vede fuggire altri 1,28 miliardi nel mese di luglio, portando i deflussi complessivi da inizio anno a quota 11,4 miliardi.

Il bilancio preliminare del mese scorso, stilato da Assogestioni, mostra che il dato è interamente imputabile ai riscatti sulle gestioni di portafoglio (-1,34 miliardi), mentre le gestioni collettive evidenziano un bilancio positivo (+58 milioni).

Si conferma la ripresa del patrimonio gestito, salito a 961,54 miliardi da 954,25 miliardi di giugno.

Guardando alle categorie, il dato più eclatante è costituito dal tracollo dei fondi monetari, che hanno archiviato il mese scorso con deflussi per 3,26 miliardi (-7,68 miliardi da inizio anno).

Accelera la raccolta dei fondi obbligazionari: +3,16 miliardi (+11,28 miliardi tra gennaio e luglio).

Non si arresta l'emorragia dalla categoria degli azionari: -986 milioni (-5,28 miliardi da inizio anno).

Inversione di rotta, rispetto a giungo, per i fondi flessibili: +1,66 miliardi anche se il bilancio da inizio anno resta negativo(-1,48 miliardi nel 2012).

Segno meno per bilanciati (-215 milioni a luglio, -582 milioni da inizio anno) ed hedge (-333 milioni il mese scorso, -1,52 miliardi sinora nel 2012).

Ancora una volta, i deflussi sono a carico dei fondi di diritto italiano, che registrano una raccolta negativa per 1,26 miliardi e rappresentano il 33,1% del totale dei fondi aperti.   Continua...