Venture capital, deal Italia +40% in 2011, tiene sem1 2012

lunedì 16 luglio 2012 13:50
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - L'industria del venture capital italiana nel 2011 ha messo a segno uno scatto di reni e nella prima parte di quest'anno ha evidenziato segni di consolidamento.

E' quanto emerge dal rapporto di ricerca stilato dall'Osservatorio Venture Capital Monitor (VeM) dell'università Cattaneo di Castellanza, realizzato in collaborazione con Aifi, l'associazione italiana del private equity e venture capital, e con lo studio legale Bird & Bird, nonché con il contributo di Sici e Dedalus.

L'anno scorso - è stato spiegato nel corso della presentazione del rapporto da Jonathan Donadonibus del VeM - sono state effettuate 42 nuove operazioni di investimento in Italia, con un balzo del 40% rispetto al 2010.

Nel primo semestre di quest'anno, i deal sono stati 17, in lieve calo rispetto ai 19 dello stesso periodo del 2011.

Il risultato del 2011, peraltro, non deve ingannare, perché l'Italia parte da una situazione di arretratezza che, in un certo senso, amplifica i passi in avanti. "L'Italia è un po' in ritardo", ha sottolineato Innocenzo Cipolletta, presidente di Aifi. E uno degli aspetti che frenano il venture capital nel nostro paese, ha notato Donadonibus, è la carenza di spin-off universitari.

Tornando ai dati 2011, i 43 deal di venture capital rappresentano circa un terzo del totale delle operazioni di capitale di rischio.

Tra il 2004 e il 2011, si legge nel report, l'Italia ha registrato 183 investimenti di venture capital, l'86% dei quali è ancora in portafoglio.

Per quanto riguarda la tipologia di operazioni, il 44% dei deal è stato di 'seed capital'.

In materia di settori di investimento, se il 2010 era stato l'anno del cleantech, l'anno scorso "l'hanno fatta da padroni Web e mobile application", ha spiegato Donadonibus.

Da notare, infine, la concentrazione crescente dell'industria: nel 2011, infatti, il 50% delle operazioni è stato effettuato da sei operatori.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia