UniCredit tonica dopo ingresso Pamplona, broker positivi

mercoledì 27 giugno 2012 16:25
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - UniCredit saluta l'ingresso nel capitale dell'operatore di private equity Pamplona con un balzo di circa quattro punti percentuali.

Attorno alle 16,25, il titolo della banca guidata da Federico Ghizzoni sale del 4,25%, a 2,5020 euro, dopo aver segnato un massimo di 2,51 euro. Scambi non eccezionali: sono passati di mano circa 86 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 121,568 milioni negl ultimi trenta giorni.

A vivacizzare UniCredit è la notizia, giunta ieri sera, dell'acquisizione del 5,01% del capitale da parte di Pamplona Capital Management.

Oggi, dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti, è emerso che, a ieri, Deutsche Bank deteneva una partecipazione potenziale in Piazza Cordusio pari al 6,07%, frutto di una serie di opzioni.

Un broker estero, in una breve nota dedicata all'operazione, definsice UniCredit un "trading Buy" e sottolinea che le quotazioni sono vicine ai minimi toccati con l'aumento di capitale. Secondo il broker, la flessione del titolo delle settimane scorse era dovuta all'uscita dei fondi che avevano preso posizione attraverso i diritti dell'aumento.

Un broker italiano parla di "valore strategico" della mossa di Pamplona, ponendo l'accento sulle politiche dell'operatore basato a Londra, specializzato in investimenti di medio-lungo termine nelle società finanziarie. Anche il broker italiano ritiene che le quotazioni del titolo siano molto interessanti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia