PUNTO 1-Risparmio gestito,raccolta torna in nero dopo un anno a marzo

giovedì 26 aprile 2012 13:56
 

* Secondo mese di sottoscrizioni per i fondi obbligazionari

* Poste scala ancora classifica per patrimonio, sale al 7° posto (Aggiunge dettagli, commento)

di Maria Pia Quaglia

MILANO, 26 aprile (Reuters) - La raccolta del risparmio gestito in Italia a marzo torna ad essere preceduta dal segno "più" per la prima volta da un anno, trainata da un'ulteriore accelerazione delle sottoscrizioni di fondi obbligazionari rispetto al mese precedente.

Secondo un comunicato di Assogestioni, il sistema il mese scorso ha registrato afflussi per 1,9 miliardi di euro, realizzati grazie ai 2,4 miliardi affluiti alle gestioni collettive. I prodotti che investono in reddito fisso hanno visto entrate per 3,8 miliardi, più del doppio rispetto agli 1,47 miliardi del mese precedente.

L'effetto mercato, l'attività di gestione e le sottoscrizioni rafforzano il patrimonio, che sale a 973 da 966 miliardi di euro.

"Questi primi dati rappresentano un elemento di conforto per l'industria che è ciclica ma rimane viva e vegeta", ha detto Marco Fusco, Responsabile Sud Europa di SSgA. "E' un segnale da leggere positivamente se verrà confermato nei prossimi mesi".

L'istantanea delle categorie di fondi scattata dall'associazione, che ha natura preliminare, evidenzia per gli azionari deflussi per 238 milioni, con un bilancio trimestrale negativo per circa 1,5 miliardi. L'emorragia più consistente nei primi tre mesi si concentra, tuttavia, sui fondi flessibili (-2,2 miliardi di cui circa la metà fuggiti nel solo mese di marzo) e, ancora di più, sui fondi monetari (-2,59 miliardi). Sui prodotti di liquidità il mese scorso sono comunque tornate le sottoscrizioni per 112 milioni. Bilancio mensile e trimestrale negativo per bilanciati (rispettivamente -175 e -338 milioni) e fondi hedge (-133 e -518 milioni).

IL SUCCESSO DEI PRODOTTI A CEDOLA   Continua...