Private equity, deal Europa -50% in numero e -49% in valore in trim1

martedì 10 aprile 2012 13:03
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - L'industria del private equity in Europa ha cominciato il 2012 con un crollo delle operazioni, sia in termini di numero, sia guardano al controvalore.

E' quanto emerge dal rapporto 'Q1 2012 unquote - Private Equity Barometer', stilato dalla rivista Unquote in collaborazione con l'operatore di private equity Arle Capital Partners.

Il periodo gennaio-marzo ha registrato 157 deal, per un controvalore di 8,1 miliardi di euro. Rispetto al primo trimestre dell'anno scorso, le operazioni sono calate del 50% in termini di numero e del 49% guardando al controvalore.

Rispetto al quarto trimestre dell'anno scorso, il ribasso è pari al 30% nei volumi e del 32% nei valori.

Analizzando i soli buyout, i 72 deal censiti dal report rappresentano una flessione del 42% rispetto ad un anno prima, mentre il controvalore di 6,7 miliardi evidenzia un calo del 53% nei confronti del primo trimestre 2011.

La palma della maggiore operazione di buyout va all'acquisizione della svedese Ahlsell da parte di Cvc Capital Partners, per un controvalore di 1,8 miliardi.

Nella graduatoria dei maggiori deal di growth capital figura, con un controvalore di 18 milioni, l'italiana Allsystem.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia