Derivati, prosegue trattativa tra Lombardia e Ubs su dettagli accordo

giovedì 5 aprile 2012 12:46
 

MILANO, 5 aprile (Reuters) - Le incertezze riguardo l'andamento dei mercati e il destino dei titoli greci di diritto internazionale impongono un proseguimento della trattativa - forse un altro mese - tra Regione Lombardia e Ubs per la definizione dei dettagli dell'accordo sulla chiusura del contenzioso relativo alle operazioni in derivati legate al bond regionale trentennale da 1 miliardo di dollari emesso nel 2002.

"Stiamo ancora trattando, c'è una situazione complicata sul mercato, non c'è certezza sui titoli greci" spiega una fonte vicina alla Regione.

Venerdì scorso, al termine della mediazione condotta di fronte alla giustizia britannica, le due parti hanno annunciato un accordo per la chiusura consensuale del contenzioso, attraverso un comunicato dell'avvocato inglese della Regione, Germana Lo Iacono-Smith dello studio Seddons.

"Sono stati definiti dei range, delle condizioni generali, Ubs interromperà il giudizio a Londra, ma ci sono ancora parametri che variano, la palla non è ferma" aggiunge la fonte.

Lo scorso giugno la Regione aveva accantonato 153 milioni di euro a copertura del rischio gravante sui titoli di Stato greci contenuti nella porzione gestita da Ubs del fondo di ammortamento del bond regionale.

Stamane Atene ha annunciato un'ulteriore proroga, dal 4 al 20 aprile, per l'adesione al piano di riscadenziamento del proprio debito da parte dei detentori di titoli di Stato greci di diritto internazionale, come quelli in capo al Pirellone .

La Regione è in trattativa per una transazione anche con Merrill Lynch, l'altra banca coinvolta nell'emissione del bond regionale, che tuttavia non ha bond greci inseriti nella propria parte del fondo di ammortamento. Il Pirellone e i due istituti sono in causa attorno all'ipotesi di costi occulti caricati da questi ultimi nell'ambito della stipula dei contratti derivati.

"La situazione con Ubs e con Merrill Lynch è molto diversa; Merrill Lynch ha un portafoglio buono, qui il problema è mettersi in sicurezza per il futuro più che riequilibrare le posizioni presenti" prosegue la fonte vicina alla Regione.

"Indubbiamente il clima è positivo e con Merrill Lynch vedo una situazione più semplice nel suo complesso" aggiunge la fonte, spiegando che la Regione punta a due accordi separati anche se contestuali con le banche, ma che per la conclusione definitiva delle trattative bisognerà probabilmente attendere un altro mese.   Continua...