Derivati, accordo tra Regione Lombardia e banche, oggi annuncio-fonti

giovedì 29 marzo 2012 11:37
 

MILANO, 29 marzo (Reuters) - È imminente, e potrebbe arrivare già oggi, l'annuncio di un accordo extragiudiziale tra la Regione Lombardia e le banche Ubs e Merrill Lynch sulla questione dei derivati legati al bond regionale 2032.

Lo hanno detto a Reuters due fonti vicine alla Regione, all'indomani della conclusione della mediazione tra le parti che si è tenuta ieri e l'altro ieri presso l'Alta Corte di Londra, dove è in corso la causa di risarcimento danni intentata dal Pirellone contro i due istituti.

"Ci sarà un comunicato oggi", ha affermato una delle fonti spiegando che la direzione è quella di un accordo extragiudiziale complessivo con le due banche.

"La mediazione si è ben orientata, si evolve positivamente anche se restano alcuni punti da definire", aveva spiegato nella prima parte della mattinata un'altra fonte.

Per quel che riguarda in particolare la posizione di Ubs, l'accordo dovrebbe dare una sistemazione anche alla questione dei 153 milioni di euro di titoli di Stato greci contenuti nella porzione gestita dalla banca svizzera del fondo di ammortamento del bond regionale, rispetto ai quali il Pirellone aveva annunciato lo scorso giugno l'accantonamento di un cifra di pari entità a copertura totale del rischio.

In vista della mediazione londinese, già da alcune settimane era emersa l'ipotesi di una sostituzione - o comunque di un alleggerimento - della posizione in bond greci con bond italiani .

Stamane fonti di stampa hanno parlato della possibilità di una completa, sebbene graduale, sostituzione dei titoli greci in portafoglio con titoli italiani e tedeschi, in cambio della rinuncia da parte della Regione all'azione legale. Nella conversione, si aggiunge, Ubs potrebbe accettare una perdita di circa 50 milioni di euro.

"È un'ipotesi probabile" ha commentato a Reuters una delle fonti.

Ubs non è stata raggiungibile per un commento.   Continua...