19 gennaio 2012 / 10:23 / 6 anni fa

PUNTO 2-Endemol, raggiunto accordo ristrutturazione debito

(Aggiunge nota Mediaset)

AMSTERDAM/LONDRA/MILANO, 19 gennaio (Reuters) - Endemol, la casa di produzione partecipata da Mediaset , ha annunciato il raggiungimento di un accordo quadro per la ristrutturazione del proprio debito.

L‘intesa “scongiura definitivamente ogni ipotesi negativa sul futuro della società”, sottolinea Mediaset in una nota.

“La soluzione annunciata oggi, oltre a garantire un ritrovato equilibrio dell‘assetto finanziario, non prevede la cessione della società a terzi e mantiene quindi Mediaset, pur in assenza di ulteriori impegni finanziari, nel ruolo di unico socio industriale del settore media con aperte tutte le opzioni relative al proprio ruolo futuro”, aggiunge.

La casa di produzione - che vede tra i propri azionisti, con quote paritetiche, oltre a Mediaset, Goldman Sachs e uno dei due fondatori John De Mol - ha reso noto che i documenti che daranno il via legale alla ristrutturazione verranno finalizzati con i creditori nelle prossime settimane.

Endemol sottolinea inoltre che più di due terzi dei creditori hanno raggiunto l‘accordo sulla ristrutturazione del capitale dell‘azienda.

Il gruppo olandese ha respinto un‘offerta da 1 miliardo di euro cash avanzata da Time Warner, mentre Mediaset ha presentato un‘offerta insieme al fondo Clessidra.

“Siamo molto soddisfatti che la maggioranza dei nostri creditori abbiano in linea di principio aderito ai termini commerciali della proposta di ristrutturazione in modo che il processo si possa avviare alla fase finale” dice un comunicato congiunto del presidente Marco Bassetti e del ‘chief financial officer’ Just Spee.

“Una soluzione che pone Endemol su solide basi finanziarie per il futuro è ora imminente” aggiunge la nota, precisando che il gruppo ha chiuso l‘esercizio 2011 meglio degli obiettivi con una crescita annua di circa 10%.

Endemol è stata rilevata nel 2007 da Goldman Sachs, Mediaset e Cyrte per 2,6 miliardi.

Barclays Capital, Credit Suisse, Goldman Scahs, Abn Amro, Lehman e Merrill Lynch hanno messo a disposizione per l‘operazione nel 2008 un prestito da 2,2 miliardi.

A causa di un calo degli utili Endemol non è riuscita a rispettare i ‘covenant’, dando il via alla necessità di una ristrutturazione del debito e aprendo la strada alla sua conversione in azioni, che comporterà la diluizine degli azionisti di riferimento della casa di produzione.

La ristrutturazione passerebbe per un precedimento giudiziario presso un tribunale olandese che richiederebbe l‘approvazione dei due terzi dei creditori di Endemol, di cui fanno parte anche i fondi hedge Apollo Management e Providence Equity Partners.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below