Chrysler, Schultze Master Fund, Group G tra creditori dissidenti

mercoledì 6 maggio 2009 18:33
 

NEW YORK, 6 maggio (Reuters) - I creditori di Chrysler contrari al progetto del produttore auto Usa di cedere la maggioranza degli attivi hanno depositato presso il tribunale un documento richiesto dai criteri di trasparenza.

Lo evidenziano documenti del tribunale dai quali emerge che il gruppo detiene nel complesso oltre 295 milioni di dollari di debito 'senior'.

Nel novero dei creditori figurano, sempre secondo i documenti, i fondi Schultze Master Fund, Group G Partners, Foxhill Opportunity Master Fund, Stairway Capital Management II e Oppenheimer Master Loan.

Nessuno dei creditori al di fuori dei finanziamenti pubblici Tarp, si legge nel testo, ha sottoscritto relativamente al cerdito detenuto alcun contratto di 'credit default swap' o copertura dal rischio.

Chrysler si è messa giovedì scorso sotto la protezione dai creditori prevista dal 'chapter 11' della legge Usa in materia di fallimenti e chiede autorizzazione a una rapida cessione della maggioranza degli asset a un nuovo gruppo inizialmente detenuto da Fiat FIA.MI, un fondo del sindacato United Auto Workers e le autorità Usa e canadese.