Fondi Italia, a luglio deflussi per 13,5 mld, crollano bond

mercoledì 6 agosto 2008 12:49
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Non si arresta l'emorragia di capitali dal sistema dei fondi in Italia. A luglio, infatti, la raccolta netta è stata negativa per 13,5 miliardi di euro, dopo il rosso di 12,6 miliardi di giugno. Da inizio anno, i riscatti hanno superato quota 82 miliardi.

In calo anche il patrimonio in gestione, arrivato a circa 500 miliardi, rispetto ai 515 miliardi di giugno.

Lo dice la nota di consuntivo mensile preliminare di Assogestioni.

Guardando alle tipologie di prodotto, i fondi azionari hanno registrato deflussi per 2,6 miliardi (-2,3 miliardi il mese precedente), mentre la raccolta netta degli obbligazionari è stata negativa per oltre 7,6 miliardi (quasi -6 miliardi a giugno).

La liquidità resta in negativo, dopo il rosso di 2,6 miliardi di giugno, segnando deflussi per 1,2 miliardi, mentre gli hedge hanno registrato riscatti per 179 milioni (il mese precedente avevano subìto riscatti per 449 milioni). Bilanciati in rosso per 551 milioni, contro deflussi per 539 milioni a giugno, e flessibili negativi per 1,3 miliardi (-690 milioni a giugno).

Analizzando i dati in base al domicilio, i fondi di diritto italiano accusano deflussi per quasi 8,6 miliardi (oltre -8,8 miliardi a giugno).

Il dato preliminare dei deflussi per i fondi di diritto estero (sia di gruppi italiani, sia esteri) è stato di quasi -5 miliardi (-3,8 miliardi il mese precedente).