Clessidra, rottura fra Trapani e famiglia Sposito su passaggio quote Sgr

martedì 22 marzo 2016 18:25
 

MILANO, 22 marzo (Reuters) - E' rottura tra Francesco Trapani e la famiglia Sposito sul passaggio della maggioranza di Clessidra Sgr.

Secondo quanto si legge in un comunicato dell'operatore di private equity, Trapani, presidente di Clessidra, ha comunicato di "non voler proseguire con le trattative".

Nei giorni scorsi una fonte vicina alla situazione aveva spiegato a Reuters che la trattativa era in stallo perché la vedova di Claudio Sposito chiedeva di entrare nel Cda indipendentemente dall'accordo con Trapani, mentre i partner, che godono del diritto di veto sui nuovi ingressi, vincolavano l'approdo della signora in consiglio alla firma del passaggio di quote all'ex AD di Bulgari.

Trapani, prosegue la nota, "ha condiviso con il Cda le motivazioni alla base della scelta, derivante dalla volontà della sua controparte, di modificare aspetti sostanziali di accordi preliminari già raggiunti nelle scorse settimane".

Il Cda di Clessidra "prende atto dell'esito della trattativa, esprime il proprio rammarico e conferma l'impegno a proseguire il mandato nel migliore interesse degli investitori e della società".

Da verificare, però, quale impatto avrà sull'operatività di Clessidra la rottura fra Trapani e la famiglia Sposito. Nelle settimane scorse si erano diffuse, nell'ambiente del private equity, voci su una fuga di manager, smentita dalla fonte, che a Reuters aveva detto che "ci sarebbe stata una sola uscita, di una figura non di primo piano".

Il comunicato testimonia la compattezza dei manager storici di Clessidra (Maurizio Bottinelli e Salvatore Bruno, in particolare) al fianco di Trapani.

La fonte, nei giorni scorsi, aveva smentito che gli investitori avessero inviato lettere per chiedere conto dello stato delle trattative fra Trapani e la famiglia Sposito. Da verificare, alla luce dell'evoluzione della situazione, quale atteggiamento avranno gli investitori, che nel private equity sono molto sensibili laddove si verificano rotture tra i manager di punta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia