Buyout, Cvc rileva farmaceutica Doc Generici da Charterhouse

lunedì 14 marzo 2016 12:42
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - E' ufficiale l'acquisizione di Doc Generici da parte di Cvc Capital Partners.

L'operazione era stata anticipata da due fonti venerdì scorso.

A vendere è stata Charterhouse Capital Partners.

Fondata nel 1996, Doc, si legge in un comunicato, "è la più grande società indipendente di farmaci generici attiva in Italia, con una quota che supera il 15% del mercato e un portafoglio di circa 180 molecole di farmaci generici, che coprono prevalentemente prodotti per il mercato retail".

I dettagli finanziari della transazione non sono stati resi pubblici. Secondo alcune fonti, il gruppo italiano è stato valutato tra 650 e 700 milioni di euro.

Doc era stata acquisita da Charterhouse nel maggio 2013, affiancandosi ai manager in carica, guidati dall'AD Gualtiero Pasquarelli.

Charterhouse è stata assistita da Hsbc, Jefferies, Rothschild e Banca Imi per l'operazione di M&A, per la strategy da Lek, per gli aspetti finanziari e fiscali da PwC e per gli aspetti legali da Chiomenti. Gli advisor di Cvc sono Deutsche Bank (alla guida del team di M&A), UniCredit come co-advisor e come lead financing bank; Gattai, Minoli, Agostinelli per gli aspetti legali; PwC per il supporto nella transazione; Bain & Co e Interpharma Link per gli aspetti commerciali; Facchini Rossi & Soci per gli aspetti fiscali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia