Fs, no Delrio a privatizzare rete,"si discute nel governo"-stampa

giovedì 20 agosto 2015 09:34
 

ROMA, 20 agosto (Reuters) - Il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio si dice contrario alla privatizzazione della rete ferroviaria, aggiungendo che all'interno del governo è in corso un dibattito sulla questione.

"Confermo la posizione che ho sempre tenuto dall'inizio di questo confronto: per me non deve essere privatizzata la rete ferroviaria", dice Delrio in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano Il Sole 24 Ore, a proposito di una possibile quotazione in blocco della holding Fs, sotto il cui controllo c'è la rete, il trasporto e altre società, tra cui Grandi Stazioni già in fase di privatizzazione.

Il ministro spiega che sul progetto di apertura del capitale ai privati, slittato al 2016, nel governo "c'è un confronto in corso sulle diverse opzioni".

Per la vendita di un primo pacchetto della holding, l'esecutivo ha scelto come adviser Bank of America Merrill Lynch .

Anche il predecessore di Delrio, Maurizio Lupi, aveva segnalato la necessità di escludere la rete dalla quotazione della holding.

La soluzione, che presuppone la separazione della proprietà della rete da quella dei trasporti, non è gradita ai vertici di Fs.

Ma Delrio dice: "Non possono prendere decisioni che spettano all'azionista, qui decide il governo".

"Meglio se la rete resta pubblica", dice ancora il ministro, già sottosegretario alla presidenza del Consiglio e molto vicino al premier Matteo Renzi, aggiungendo che bisogna "pensare a uno sviluppo di lungo periodo del trasporto ferroviario e creare campioni nazionali nel servizio di trasporto".

  Continua...