Kinexia, Pietro Colucci ha 44% dopo aumento e fusione con Sostenya

martedì 19 agosto 2014 13:17
 

MILANO, 19 agosto (Reuters) - Pietro Colucci ha in mano il 44,006% del capitale di Kinexia dopo l'aumento di capitale riservato a Synergo e al completamento della fusione inversa di Sostenya Spa nella società quotata.

E' quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti.

L'operazione è datata 11 agosto scorso, giorno in cui è stato depositato nel registro delle imprese l'aumento di capitale ed è diventata efficace la fusione inversa.

Pietro Colucci, AD e presidente di Kinexia, aveva il 35,146%del capitale dal 16 maggio scorso. Ora detine il 43,985% del capitale di Kinexia attraverso Sostenya Group PLC che, era il socio unico di Sostenya Spa prima della fusione.

Il capitale di Kinexia vede al 22,110% Synergo Sgr, attraverso la società Waste Italia Zero Srl, controllata dal fondo 'Sinergia con Imprenditori'.

L'azionariato è completato da Francesco Colucci, che, attraverso Daneco Impianti Spa, controlla il 3,298% del capitale, quota che si confronta con il 6,313% che risultava al 31 dicembre 2013. Francesco Colucci, fratello di Pietro, è numero uno di Daneco, attiva, come Waste Italia, nel business dei rifiuti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia