4 aprile 2014 / 14:33 / 3 anni fa

PUNTO 1-Mps, da Fondazione scelta stabilità con patto con fondi - Profumo

(Aggiorna con contesto, altre dichiarazioni Profumo)

di Gianluca Semeraro

CERNOBBIO, Como, 4 aprile (Reuters) - Con la recente cessione di una quota a due fondi sudamericani la Fondazione Mps ha fatto una scelta di stabilità e con il patto parasociale che sarà siglato dà un segnale di volontà di accompagnamento della banca.

Lo ha detto il presidente di Mps Alessandro Profumo a margine di un convegno Ambrosetti a Cernobbio.

“Abitualmente chi gestisce una banca non si occupa dei propri azionisti. La Fondazione ha fatto una scelta di stabilità perché c‘è anche un lockup. Poi vedremo il patto ma credo che sia un segnale di volontà di accompagnamento della banca”, ha detto Profumo.

Alla domanda se questa mossa della Fondazione Mps possa modificare in meglio la governance di Monte Paschi, Profumo ha risposto rivendicando il fatto che “negli ultimi due anni la banca ha cambiato moltissimo le sue modalità di funzionamento ed è stato cambiato due volte anche lo statuto e oggi Monte Paschi è una best practice sotto il profilo della qualità della governance”.

Sui tempi dell‘aumento di capitale Profumo ha ricordato che c‘è una delibera dell‘assemblea che autorizza la partenza dell‘operazione dopo il 12 maggio. “Dopo il 12 maggio ne parleremo”, ha detto.

La Fondazione ha venduto il 6,5% del capitale di Monte dei Paschi a due investitori latino-americani con cui ha sottoscritto un patto parasociale.

Nel dettaglio l‘ente toscano ha ceduto il 4,5% a Fintech Advisory e il 2% a Btg Pactual Europe a un prezzo di 0,2375 euro per azione, dice una nota. I tre soci manterranno il 9% post aumento di capitale.

Per effetto dell‘operazione BlackRock è il primo azionista singolo del Monte dei Paschi con il 5,748%.

INTERESSE INVESTITORI ESTERI, VISIONE PIU’ POSITIVA ITALIA

“Di certo - ha sottolineato Profumo - aver aspettato qualche mese per procedere all‘aumento di capitale, ha comportato degli oneri per la banca che non ci sarebbero stati se ci fosse stata la liquidità riveniente dalla ricapitalizzazione”. Tuttavia “è stata una scelta dell‘assemblea e oggi siamo qua”, ha detto.

“Sono due anni che lavoriamo intensamente - ha proseguito Profumo - e nel 2013 i costi della banca sono stati 600 milioni in meno di quelli di due anni prima. Questi risultati stanno iniziando a pagare”.

”Da me non dipende nulla perché faccio il presidente. Ci sono dei colleghi che hanno fatto un lavoro egregio e Fabrizio Viola e la sua squadra hanno dato un grande impulso alla banca.

La stessa Fondazione ha assunto decisioni importanti come quella di cedere larga parte delle quote di sua proprietà e poi non dobbiamo negare che nella prima parte di quest‘anno abbiamo avuto un mercato estremamente positivo che ovviamente ha aiutato tutti”, ha aggiunto.

Secondo Profumo l‘interesse mostrato di recente da alcuni investitori istituzionali nei confronti delle banche italiane “è da leggere come una visione più positiva sull‘Italia”.

“O forse prima era troppo negativa e oggi si è ritrovato un equilibrio. E’ un periodo in cui, per i cambiamenti che abbiamo avuto sotto il profilo istituzionale, c‘è un mood positivo sul paese e mi sembra qualcosa di molto positivo”, ha aggiunto. Negli ultimi mesi BlackRock ha scalato i vertici dell‘azionariato di alcune tra le principali banche italiane come Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banco Popolare e la stessa Monte dei Paschi con quote superiori al 5%.

“C‘è anche un fattore macroeconomico perché molta liquidità si sta spostando dai mercati emergenti verso l‘Europa e ovviamente anche l‘Italia che era a pesante sconto ne beneficia. Per fortuna la paura che il progetto europeo dovesse fallire è scomparsa e credo sia una cosa estremamente positiva perché comunque dobbiamo ricordarci che l‘Europa deve essere la nostra àncora”, ha concluso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below