Risanamento, Milanosesto chiede sequestro conservativo per 228 mln

lunedì 10 febbraio 2014 09:17
 

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Risanamento informa che il 6 febbraio è stato notificato un ricorso per sequestro conservativo fino a 228 milioni di euro da parte di Milanosesto Spa (già Sesto Imobiliare), la società che nel 2010 ha acquisito l'ex area Falck di Sesto San Giovanni dal gruppo immobiliare.

Lo dice una nota di Risanamento precisando indiscrezioni stampa e sottolineando che il ricorso appare "destituito di fondamento".

Nel ricorso, spiega la nota, "viene chiesto al Tribunale di Milano di autorizzare il sequestro conservativo di beni immobili e mobili, nonché dei crediti nella titolarità di Immobiliare Cascina Rubina e Risanamento Spa fino ad un importo di 228 milioni di euro, in relazione al quale è stato fissato termine per la costituzione di Risanamento Spa e Immobiliare Cascina Rubina Srl entro il 13 febbraio 2014 ed è stata fissata udienza il 17 febbraio 2014".

Il ricorso per sequestro conservativo si inserisce nella controversia sulla compravendita dell'ex area Falck perfezionata a ottobre 2010 e sui costi della relativa bonifica, sulla quale pende da oltre un anno un procedimento arbitrale promosso da Risanamento e dalla controllata Immobiliare Cascina Rubina; il collegio arbitrale, costituitosi nell'ottobre 2013, non si è ancora pronunciato. Nel procedimento arbitrale, Risanamento ha chiesto la condanna di Milanosesto al pagamento di somme a vario titolo nell'ordine di 60 milioni di euro.

La notizia di oggi, anticipata dalla stampa, segue di pochi giorni l'annuncio di un accordo preliminare per la cessione degli immobili parigini di Risanamento a Chelsfield. La cessione, secondo le indiscrezioni, potrebbe ora essere a rischio se il Tribunale accogliesse la richiesta di sequestro.

"Risanamento e Immobiliare Cascina Rubina si riservano ogni iniziativa per la tutela dei propri interessi", conclude la nota.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia