Versace, partita ancora aperta, entro Natale short-list - fonti

lunedì 2 dicembre 2013 12:23
 

MILANO, 2 dicembre (Reuters) - La tabella di marcia per l'ingresso di un investitore di minoranza nel capitale di Versace non è cambiata. L'iter continua a prevedere l'individuazione di una short-list di tre soggetti prima di Natale e la chiusura del deal entro il primo trimestre dell'anno prossimo.

E' quanto dicono a Reuters diverse fonti vicine alle trattative.

Il Financial Times ieri indicava il Fondo Strategico Italiano (Fsi) come favorito nella corsa all'acquisizione del 20% del capitale della griffe della Medusa.

In realtà, dicono le fonti, la partita è ancora aperta. E gli adviser della famiglia, Goldman Sachs e Banca Imi , puntano a selezionare una short-list nelle prossime settimane. Tre soggetti con cui andare al rush finale.

Le offerte che sono giunte sui tavoli degli adviser sono sette.

Oltre al fondo guidato da Maurizio Tamagnini, la corsa vede impegnati Clessidra, Permira, Ardian, Blackstone, Investcorp e Ccmp.

Secondo le fonti, più o meno tutti gli interessati hanno messo sul piatto offerte coerenti con la valutazione - 1 miliardo di euro - chiesta dalla famiglia. Le differenze principali, si dice, riguardano governance e strategie.

Non è un mistero che la famiglia Versace, il direttore creativo Donatella in particolare, non ami, come spesso accade nel mondo della moda, le intromissioni nelle strategie. Da qui la richiesta ai potenziali investitori di avere le mani molto libere.

Ma un investitore finanziario, per quanto di minoranza, difficilmente accetta una governance che gli attribuisce scarsi o nulli poteri di indirizzo.   Continua...