14 novembre 2013 / 12:57 / 4 anni fa

Wall Street - Stocks to watch del 14 novembre

NEW YORK, 14 novembre (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street sono contrastati, con i derivati su Dow Jones e S&P 500 positivi dopo i nuovi massimi toccati nella seduta di ieri sulla scia dei commenti di Janet Yellen, futuro numero uno della Federal Reserve, a supporto dell‘attuale politica monetaria accomodante dell‘istituto centrale.

Sul futures sul Nasdaq pesa invece la flessione di Cisco.

Il calendario macro odierno prevede le richieste di sussidi di disoccupazione, i dati preliminari sulla produttività del terzo trimestre e il commercio estero a settembre.

Tra le trimestrali oggi in agenda figurano Agilent Technologies, Applied Materials, Viacom, Wal-Mart.

Intorno alle 13,45 italiane, il futures sullo S&P 500 sale dello 0,1%, il derivato sul Nasdaq cede lo 0,3% e il contratto a dicembre sul Dow Jones avanza dello 0,3% circa.

Sul mercato obbligazionario il benchmark decennale avanza di 7/32 per un rendimento del 2,723%.

I titoli in evidenza oggi:

* CISCO SYSTEMS nelle contrattazioni pre-market lascia sul terreno l‘11%. Il gruppo ha annunciato che i ricavi caleranno dell‘8-10% nel trimestre in corso e proseguiranno la contrazione fino a dopo la metà del prossimo anno.

* WAL-MART cede l‘1% circa nel pre-borsa dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre, che hanno evidenziato ricavi sotto le attese a causa di un‘inattesa flessione delle vendite a parità di perimetro negli Stati Uniti e di quello che il gruppo ha definito un contesto competitivo.

* VIACOM, proprietaria delle reti via cavo Mtv e Comedy Central e degli studi cinematografici Paramount Pictures, ha chiuso il quarto trimestre con ricavi in crescita del 9%.

* Fairholme Capital Management ha proposto di acquistare le attività assicurative di FANNIE MAE e FREDDIE MAC , una mossa che cerca di risolvere il futuro incerto dei due gruppi.

* I dipendenti di BOEING hanno respinto un nuovo contratto di lavoro proposto dal gruppo in cambio della garanzia di costruire il nuovo jet 777 nello stato di Washington, contratto che prevedeva però la cessazione del piano pensionistico e un aumento dei costi sanitari.

* JPMORGAN - oggetto di un‘indagine Usa sulle pratiche di assunzione di personale della banca in Cina - ha pagato 1,8 milioni di dollari in due anni a una piccola società di consulenza gestita dalla figlia dell‘ex premier cinese Wen Jiabao, scrive oggi il New York Times.

* L‘AD di GENERAL MOTORS Dan Akerson potrebbe lasciare il gruppo già il prossimo anno anche se non ha ancora notificato formalmente i suoi piani al board e la ricerca del suo successore non è ancora iniziata, secondo fonti vicine alla situazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below