Generali fa bene a cedere Bsi, fattore di chiarimento strategico-Nagel

lunedì 28 ottobre 2013 17:08
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Generali fa bene a cedere la private bank Bsi perché l'operazione, se effettuata al giusto prezzo, sarebbe un fattore di ulteriore chiarimento strategico per la compagnia.

Lo ha detto Alberto Nagel, AD di Mediobanca, primo azionista di Generali, nel corso dell'assemblea annuale.

"Generali ha messo in vendita Bsi. Secondo me è l'iniziativa giusta. Chi fa banca deve fare la banca, chi fa le assicurazioni deve fare le assicurazioni", ha spiegato.

"Se si raggiungono prezzi di soddisfazione l'iniziativa di cedere è un fattore di chiarimento strategico", ha aggiunto.

Nagel ha poi ribadito che per la cessione programmata del 3% di Generali da parte di Piazzetta Cuccia oltre al mercato c'è la possibilità di venderla a "soggetti che possano aiutare la crescita della società".

In occasione della presentazione del piano triennale lo scorso giugno, Nagel aveva ipotizzato anche la strada di un fondo sovrano, magari asiatico o comunque basato in aree ad alta crescita.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia