Derivati, accordo Verona-Unicredit, chiusura a carico banca-fonte

giovedì 30 maggio 2013 19:34
 

MILANO, 30 maggio (Reuters) - Accordo extragiudiziale raggiunto tra il comune di Verona e Unicredit nell'ambito della causa sui derivati che vede contrapposta l'amministrazione cittadina e le banche.

Lo riferisce una fonte vicina all'amministrazione comunale, spiegando che la chiusura del derivato - con un mark-to-market negativo per qualche milione di euro - è a completo carico della banca senza oneri per il comune.

La parte del debito sottostante (nozionale) al contratto stipulato tra Verona e Unicredit è di 43 milioni di euro su un debito totale oggetto di operazioni in derivati pari a 256 milioni di euro.

Il comune di Verona è assistito dallo studio Iaquinta di Milano.

Resta invece aperta la causa tra Verona e Merril Lynch , l'altra banca con cui la città aveva stipulato i derivati.

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia