PUNTO 4-Mps, Gdf acquisisce atti Jp Morgan su inchiesta Antonveneta

giovedì 18 aprile 2013 15:40
 

(Aggiunge dettagli)

MILANO/ROMA, 18 aprile (Reuters) - La Guardia di Finanza si è trattenuta oggi per circa tre ore nella sede milanese di JP Morgan per un'acquisizione di atti su disposizione della Procura di Siena nell'ambito dell'indagine sull'acquisto di Antonveneta da parte di Banca Mps nel 2008.

"La Guardia di Finanza è qui per un'acquisizione di atti che stiamo consegnando", ha detto Giorgio Perroni, avvocato della banca d'affari.

La Finanza, secondo una fonte giudiziaria, ha chiesto a Jp Morgan "il modello organizzativo dell'istituto".

Le autorità giudiziarie richiedono di norma il modello organizzativo di una società per verificare che sia conforme alla legge 231 sulla responsabilità delle persone giuridiche per l'operato dei propri funzionari.

Una fonte vicina all'inchiesta spiega che "JP Morgan allo stato non è iscritta", nel registro degli indagati.

"Hanno consegnato i documenti che gli sono stati richiesti, hanno un atteggiamento collaborativo", ha aggiunto la fonte.

La visita dei militari - usciti da una porta secondaria - è terminata, dopo circa tre ore, poco prima delle 14, come riferito da una fonte a conoscenza della vicenda e confermato dalla banca.

In precedenza una fonte investigativa aveva detto che la Gdf "sta eseguendo un ordine di esibizione di documenti disposto dalla procura di Siena" e una seconda fonte confermato che si tratta di una misura disposta da Siena nell'inchiesta sul caso Mps.

Stamani un testimone Reuters ha riferito di aver visto tre uomini della Gdf in borghese entrare nella sede della banca d'affari.

La procura di Siena indaga tra l'altro sull'acquisto, avvenuto nel 2007, di Antonveneta da parte di Monte dei Paschi dal gruppo spagnolo Santander per un prezzo superiore al suo valore. -- ha collaborato Massimo Gaia - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia