Bim, ok Veneto Banca modifiche proposta acquisto 51,4%, esce SerendipEquity

lunedì 1 dicembre 2014 19:40
 

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Veneto Banca ha accettato la proposta di Gestinter, Ma.Va s.s., Duet Bim, Mi.Mo.Se SpA, Romed, Piovesana Holding, Pietro SpA e Luca Cordero di Montezemolo di procedere alla revisione degli accordi per l'acquisto del 51,4% di Bim sottoscritti il 7 agosto scorso.

Gli attuali acquirenti si sostituiscono a SerendipEquity Bim Holding e ad altri investitori privati, assumendo in via solidale l'obbligo di acquisto del 51,4% di Bim allo stesso prezzo di 3,60 euro per azione per un corrispettivo complessivo di 289 milioni di euro in parte in azioni e in parte in denaro, dice una nota.

Di conseguenza viene sciolto il contratto di opzione put and call sottoscritto con SerendipEquity e SerendipEquity Holding sottoscritto il 20 ottobre scorso.

In base al contratto stipulato in agosto gli acquirenti erano in tutto 16.

Entro il 31 gennaio prossimo gli acquirenti possono comunicare a Veneto Banca, che dovrà esprimere il suo gradimento, la partecipazione all'operazione di altri investitori di minoranza.

In caso di perfezionamento dell'operazione gli acquirenti lanceranno, ragionevolmente entro il primo semestre 2015, un'Opa obbligatoria a 3,60 euro per azione. Al termin Veneto Banca manterrà il 20% circa di Bim.

Gli abbonati Reuters possono leggere i comunicati integrali cliccando .

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia