Risparmio gestito, settembre ancora in nero per 530 mln - Assogestioni

mercoledì 24 ottobre 2012 11:21
 

MILANO, 24 ottobre (Reuters) - Dopo gli afflussi di agosto il sistema del risparmio gestito in Italia archivia in nero anche il mese di settembre con una raccolta per 530 milioni realizzata grazie al contributo delle gestioni collettive (1,6 miliardi), in particolare fondi aperti (1,43 miliardi circa).

Per la prima volta dal terzo trimestre 2009, e trascorso un anno abbondante dall'entrata in vigore dell'armonizzazione fiscale, i fondi di diritto italiano presentano un saldo positivo (8 milioni) secondo i dati preliminari diffusi oggi da Assogestioni.

Il patrimonio si attesta a circa 990 miliardi dai 976,8 miliardi di agosto, sui livelli di inizio 2010.

Motore della raccolta sono ancora una volta i fondi obbligazionari (1,83 miliardi circa) a cui si affiancano, questo mese, i flessibili (1,3 miliardi), quasi azzerando l'emorragia dei fondi aperti di tutto il 2012. Del rosso del sistema a fine settembre - per 6,5 miliardi - sono infatti responsabili le gestioni di portafoglio per oltre 7,9 miliardi, con fuoriuscite per 5,5 miliardi da quelle retail.

Tra i maggiori gruppi per patrimonio si distingue la raccolta del gruppo Ubi Banca (+267,9 milioni) e, soprattutto, del Banco Popolare (+573,1 milioni). Fra gli esteri, brilla Invesco (300 milioni circa).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia