Hotel, Tata e Charme (Montezemolo) alleati in Opa su Orient Express

giovedì 18 ottobre 2012 17:49
 

MILANO, 18 ottobre (Reuters) - Il gruppo indiano Tata e il fondo Charme della famiglia Montezemolo hanno stretto un'alleanza e lanciato un'offerta per conquistare Orient Express Hotels, gruppo a cui fanno capo il Cipriani di Venezia, Villa San Michele a Firenze, lo Splendido di Portofino e il Caruso di Ravello.

The Indian Hotels, controllata del colosso Tata, ha messo sul piatto 12,63 dollari per ogni titolo di Orient Express Hotels, per un controvalore di circa 1,9 miliardi di dollari, interamente in contanti. A oggi, l'offerente ha in mano una quota del 6,9% del capitale di Orient Express.

Il fondo Charme II, promosso da Montezemolo & Partners, si legge in un filing inviato alla Sec, ha un accordo con The Indian Hotels per investire equity per 100 milioni di dollari e acquisire una quota di minoranza del gruppo che nascerà, in caso di successo, dall'operazione.

The Indian Hotels è meglio noto come Taj Hotels, Resorts and Palaces e, secondo quanto si legge sul sito, controlla 93 alberghi in India e altri 16 tra Maldive, Malaysia, Australia, Gran Bretagna, Usa, Bhutan, Sri Lanka, Africa e Medio Oriente.

Orient-Express, secondo quanto si legge sul sito, controlla 45 hotel, tra cui il Grand Hotel Europe di San Pietroburgo, Mount Nelson Hotel di Città del Capo, Copacabana Palace di Rio de Janeiro e Maroma Resort and Spa in Messico. Il gruppo gestisce sei treni turistici di lusso, due compagnie di crociere su fiumi e il '21' Club, ristorante di New York.

Tata è uno dei sottoscrittori del fondo Charme e da qui, spiega una fonte vicina all'operazione, nasce la collaborazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia