Evasione, accordo fiscale fra Usa e Svizzera, Giappone

giovedì 21 giugno 2012 15:00
 

WASHINGTON, 21 giugno (Reuters) - Il Dipartimento del Tesoro Usa ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo con Svizzera e Giappone per contrastare l'evasione fiscale degli americani, una decisione con cui si intende aiutare le banche di questi paesi a soddisfare le richieste di una normativa antievasione Usa presto in vigore.

L'annuncio amplia la lista di paesi che già collaborano con il Tesoro Usa per implementare una legge antievasione fiscale del 2010 chiamata FATCA (U.S. Foreign Account Tax Compliance Act).

A febbraio il Tesoro Usa aveva detto di essere in trattative con Francia, Germania, Italia, Spagna e Gran Bretagna per definire degli accordi intergovernativi di condivisione delle informazioni.

La legge antievasione Usa ha preoccupato le banche estere che hanno clienti statunitensi. Le banche sono infatti sottoposte a penali se si rifiutano di fornire agli Usa determinate informazioni sui clienti richieste dalla FATCA.

Le banche di diversi paesi hanno dichiarato di non essere legalmente in grado di soddisfare gli obblighi FATCA a causa delle normative domestiche sulla privacy. Accordi del tipo annunciato oggi cercano di risolvere tali difficoltà.

Le regole che definiscono le modalità con cui la FATCA verrà applicata non sono ancora state finalizzate. Funzionari del Tesoro Usa hanno detto che tale finalizzazione dovrebbe avvenire al più presto nel mese di agosto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia