Cape Live, rappresentante obbligazionisti consiglia ok a concordato

giovedì 21 giugno 2012 13:26
 

MILANO, 21 giugno (Reuters) - Il rappresentante degli obbligazionisti di Cape Live suggerisce di approvare la proposta di concordato preventivo.

E' quanto si legge nella relazione del rappresentante, pubblicata sul sito dell'investment company.

L'assemblea degli obbligazionisti si terrà domattina, a Milano, e l'ordine del giorno prevede l'approvazione della proposta di concordato preventivo.

Oggi è in corso di svolgimento l'assemblea degli azionisti, chiamata a pronunciarsi, tra gli altri punti, sul bilancio 2011 e su una proposta di aumento di captiale fino a 10 milioni di euro, peraltro giudicata dal Cda "non essenziale, per il risanamento, ma importante per il rilancio delle attività di investimento".

La relazione di Attilio Marcozzi, dopo aver ricordato i punti principali della proposta di concordato preventivo - che prevede la conversione in azioni del prestito obbligazionario convertibile -, riporta le valutazioni dell'advisor, Giuliano Iannotta, e ricorda la relazione dei commissari giudiziali, pubblicata il 15 giugno scorso.

In conclusione, Marcozzi scrive di ritenere che "l'ipotesi di adesione alla proposta... sia in grado di determinare in capo agli obbligazionisti effetti più convenienti rispetto a quelli dell'ipotesi alernativa di mancata adesione alla proposta e di conseguente fallimento della società o avvio di altra procedura di tipo liquidatorio".

Marcozzi, peraltro, richiamando la relazione dei commissari, sottolinea che la scelta degli obbligazionisti dipende "dalla propensione... al cambio di ruolo, da quello di finanziatore a quello di azionista della società".

In caso di conversione del bond, infatti, gli obbligazionisti si troveranno a controllare l'84,21% del capitale di Cape Live.

  Continua...