Ipo, azionisti tedesca Evonik congelano iter causa situazione mercati

lunedì 18 giugno 2012 15:36
 

DUESSELDORF, 18 giugno (Reuters) - Gli azionisti del gruppo chimico tedesco Evonik hanno congelato l'iter dell'Ipo, aggiungendo che torneranno a considerare la quotazione solo in caso di recupero dei mercati finanziari.

La Rag Foundation ha pubblicato una nota in cui afferma che, nonostante diversi investitori di peso avessero manifestato l'intenzione di aderire all'operazione, le incertezze dei mercati, legate all'evoluzione della crisi della zona euro, hanno fatto emergere un prezzo "lontano da una valutazione accettabile di Evonik".

La società tedesca segue la strada aperta da Formula One, che, nei giorni scorsi, ha accantonato un'Ipo a Singapore che avrebbe avuto un controvalore di circa 3 miliardi di dollari.

Rag, una fiduciaria a controllo pubblico, secondo quanto riferito da diverse fonti in passato, puntava a portare Evonik in borsa sulla base di una valutazione di circa 15 miliardi di euro.

Rag, a cui fa capo il 75% del capitale di Evonik, e l'operatore di private equity Cvc, titolare del 25%, aspiravano a collocare circa il 30% del capitale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia