Hedge, Fsa vieta attività a Micalizzi, multa di 3 mln sterline

martedì 29 maggio 2012 12:12
 

LONDRA, 29 maggio (Reuters) - La Financial Services Authority (Fsa) ha emesso un provvedimento che vieta all'italiano Alberto Micalizzi di operare sui mercati e gli ha irrogato una multa di 3 milioni di sterline, la più alta mai applicata ad un individuo in un caso non legato al market abuse.

Micalizzi, ex numero uno dello hedge fund Dynamic Decisions Capital Management, secondo l'autorità, non si è comportato in maniera "adeguata e corretta", mentendo agli investitori nel tentativo di nascondere "perdite catastrofiche" nel 2008, per oltre 390 milioni di dollari, pari a circa l'85% del valore della società di gestione.

Nell'agosto scorso, un'indagine Reuters sul fondo DD Growt Premium ha rivelato che il principale investimento, bond estremamente illiquidi per 500 milioni di dollari, è stato emesso da una società con sede di un parcheggio di roulotte nella periferia di Phoenix.

La Fsa ha stabilito che il fondo non potrà più svolgere attività nei mercati regolamentati.

Micalizzi è indagato dalla procura di Milano, in particolare dal pm Alfredo Robledo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia