February 28, 2012 / 1:58 PM / 5 years ago

PUNTO 2-Premafin/Fonsai, famiglia Ligresti compatta su Unipol-fonte

5 IN. DI LETTURA

(Aggrega pezzi, aggiunge altre fonti, background)

di Andrea Mandala

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Il gruppo Premafin -Fonsai è sempre più vicino ad aderire alla proposta di integrazione avanzata da Unipol, mentre il duo Palladio-Sator cerca di recuperare terreno chiedendo un incontro con le banche creditrici della holding per illustrare il proprio piano alternativo alla compagnia bolognese.

Una fonte vicina alla famiglia Ligresti ha detto oggi che quest'ultima "è compatta su Unipol", una dichiarazione che lascia poche speranze di successo ai due fondi che hanno raccolto complessivamente l'8% del capitale di Fonsai e che la scorsa settimana hanno presentato un'offerta su Premafin.

Lunedì, secondo la fonte, si terrà un nuovo incontro sul piano di ristrutturazione dei debiti Premafin con le banche creditrici - prime fra tutte UniCredit e Mediobanca - per esaminare la proposta su un convertendo da 150 milioni di euro e il riscadenziamento della restante parte.

Una nuova intesa tra la holding e le banche creditrici è un tassello importante nel piano Unipol, perché alleggerisce l'onere sopportato dalla compagnia bolognese. La proposta di un prestito convertendo è infatti della stessa Unipol.

Nelle settimane passate i principali creditori del gruppo Ligresti hanno lanciato messaggi in favore del piano proposto della compagnia bolognese che prevede un aumento di capitale Premafin da 400 milioni a lei riservato.

L'aumento servirà a Premafin per sottoscrivere la quota parte della ricapitalizzazione Fonsai da 1,1 miliardi, vitale per riportare il margine di solvibilità della compagnia, oggi al 75%, su livelli ritenuti di sicurezza. Il punto di arrivo del progetto è una fusione a quattro tra Unipol, Premafin, Fonsai e la controllata Milano Assicurazioni.

Palladio e Sator, invece, mettono sul piatto 450 milioni, tramite un aumento di capitale Premafin per 400 milioni a loro riservato e per i restanti 50 milioni in opzione ai soci con il paracadute di un consorzio di garanzia organizzato da Banca Profilo. Le due finanziarie, che hanno legato il loro 8% di Fonsai in un patto di consultazione, non prevedono alcuna fusione a valle.

Secondo una fonte vicina alla situazione i due partner starebbero pensando di chiedere un incontro con le banche creditrici di Premafin per "presentare l'offerta vincolante per Premafin e il piano di ristrutturazione del debito".

Il via libera della banche creditrici è posto fra le condizione sospensive dell'offerta dei due investitori, ma alcune fonti si dicono scettiche sulle possibilità di un accordo con gli istituti interessati.

"Non ci sarebbe alcun motivo di contattare le banche nel momento in cui i Ligresti sembrano muoversi in modo compatto sul piano di Unipol", dice un fonte vicina alla vicenda.

In mattinata il presidente di Premafin, Giulia Ligresti, ha detto che finora non ci sono stati contatti con i fondi Palladio e Sator da cui si è smarcato anche Leonardo del Vecchio.

"Non c'entro niente", ha infatti risposto il presidente di Luxottica all'uscita della sede milanese della società di occhialeria a chi gli chiedeva una conferma sulle indiscrezioni stampa che ipotizzavano un coinvolgimento dell'imprenditore, socio di Generali con il 2% circa, nel progetto dei due fondi.

Giovedì si riunisce il Cda di Premafin anche per l'esame formale della proposta di Palladio e Sator, mentre per domani è previsto l'aggiornamento dei consigli Fonsai e Milano della scorsa settimana.

La fonte ha poi sottolineato che in questa fase il tema delle partecipazioni strategiche in pancia a Fonsai - Mediobanca e Rcs su tutte - non è stato ancora trattato e che riguarderà la nuova proprietà, una volta che il progetto Unipol sarà compiuto.

La fonte ha infine escluso un'ipotesi Axa, confermando quanto emerso la scorsa settimana. Il colosso francese, infatti, sarebbe al massimo interessato a singoli asset che eventualmente il gruppo Unipol-Fonsai metterà in vendita per ragioni Antitrust.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below