Comune Milano, no aumento Irpef grazie accordo derivati -Tabacci

lunedì 20 febbraio 2012 12:42
 

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Il Comune di Milano non aumenterà per il 2012 l'addizionale Irpef grazie all'ipotesi di accordo raggiunto con le banche sui derivati per circa 450 milioni di euro.

Lo riferisce l'assessore al Bilancio di Palazzo Marino, Bruno Tabacci.

"In considerazione del positivo accordo raggiunto dal Comune con le banche sui derivati, operazione che può incidere alla firma della transazione sulle entrate correnti del bilancio 2012, l'Amministrazione può assumere l'impegno di non incrementare l'addizionale Irpef per l'anno in corso", ha detto Tabacci a margine di un convegno, secondo quanto riferito in una nota.

"Un'operazione che consentirà di compensare a vantaggio dei contribuenti e dei cittadini milanesi l'eventuale entrata straordinaria dei derivati relativa all'anno 2012".

La settimana scorsa, il Comune ha annunciato di aver trovato un'ipotesi di accordo che potrebbe garantire un flusso complessivo in una ventina d'anni di circa 750 milioni di euro con Deutsche Bank, Depfa, JP Morgan e Ubs in relazione alla causa sui derivati legata a un bond da 1,68 miliardi di euro con scadenza il 2035.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia