Fondi, riscatti si concentrano su investimenti area euro in 2011

venerdì 17 febbraio 2012 11:29
 

MILANO, 16 febbraio (Reuters) - La crisi del debito sovrano dall'area euro è la chiave di lettura dell'emorragia a cui hanno assistito i fondi aperti nel 2011, pari a 33,27 miliardi, un bilancio su cui hanno inciso soprattutto i deflussi sui prodotti obbligazionari e di liquidità.

In particolare, i fondi di liquidità dell'Eurozona hanno visto fuggire l'anno scorso 12,4 miliardi su 12,15 miliardi circa di deflussi complessivi mentre i prodotti obbligazionari area euro hanno perso 12,18 miliardi circa sui titoli di stato a breve e 5,56 miliardi su quelli a medio lungo su un rosso totale di 9,24 miliardi.

L'area euro ha tenuto bene, viceversa, quando si viene ai fondi azionari, registrando afflussi per 293,1 milioni a fronte di fuoriuscite complessive sulla categoria per 4,29 miliardi. A pesare sul saldo dei prodotti che investono sulle borse (-4,285 miliardi) sono stati i fondi Europa (-2,35 miliardi) ma anche area Pacifico e Paesi Emergenti hanno visto fuggire oltre un miliardo ciascuno.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia