Infrastrutture,serve fondo simile F2i per attrarre capitali-Ciaccia

lunedì 23 gennaio 2012 16:20
 

MILANO, 23 gennaio (Reuters) - La creazione di un fondo simile al F2i, aperto agli investimenti dei fondi sovrani esteri, potrebbe essere un veicolo in grado di far confluire risorse nel sistema delle infrastrutture in Italia.

Lo ha detto il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Mario Ciaccia, nel corso di un convegno organizzato dall'Università Bocconi a Milano.

"Occorrerebbe un fondo simile a F2i aperto ai fondi sovrani", ha detto Ciaccia.

Secondo il viceministro alle Infrastrutture, la manovra 'Salva Italia', il decreto sulle liberalizzazioni e il decreto sulla semplificazione che verrà approvato venerdì prossimo dal consiglio dei ministri, hanno fornito "un quadro di norme" che ha ridotto il problema della scarsa attrattività dell'Italia per gli investitori esteri.

"I fondi sovrani hanno delle quantità enormi di denaro che vogliono investire, ma vogliono certezze, sicurezze. Fino ad ora non siamo riusciti ad essere attrattivi per il capitale privato, oggi siamo in condizioni di esserlo", ha aggiunto Ciaccia.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia