Cape Live, ipotesi concordato preventivo, azione responsabilità

lunedì 21 novembre 2011 19:32
 

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Cape Live ha deliberato di dare mandato a commercialisti e legali per studiare un'ipotesi di concordato preventivo in continuità e proporrà all'assemblea degli azionisti un'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori in carica dal 2007 all'11 febbraio 2011.

Le decisioni sono state adottate, si legge in un comunicato, dopo aver preso atto che l'investment company ha archiviato i primi nove mesi con una perdita netta consolidata di 12,5 milioni.

Il Cda, alla luce di varie incertezze e della necessità di riallineare i flussi di cassa in entrata con quelli in uscita -- avuto riguardo particolarmente ai tempi e alla entità del rimborso del prestito obbligazionario in scadenza il 14 luglio 2014, alla posizione debitoria nei confronti di GE Capital, nonché alla impossibilità di ottenere tale riallineamento per via di operazioni di carattere ordinario -- "ha deliberato di dare mandato a Giovanni La Croce, Manuela Bianchi e Roberto Cornetta di studiare e proporre al consiglio una ipotesi di concordato preventivo in continuità", ai sensi dell'articolo 160 della legge fallimentare.

Il consiglio, inoltre, proporrà agli azionisti un'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori in carica dal 2007 all'11 febbraio 2011, "collegialmente imputando ad alcuni la violazione dei doveri di sorveglianza, informazione e denuncia, e ad altri la commissione di fatti gravemente illeciti e dannosi. Si riserva il diritto di agire eventualmente, dopo le opportune verifiche, anche nei confronti di quanti abbiano svolto funzione di revisione e controllo".

Cape Live era nato come volano quotato degli investimenti dell'operatore di private equity Cape Natixis, fondato da Simone Cimino, arrestato l'1 giugno scorso e rilasciato il successivo 5 luglio.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia