Banche Ue pronte a darsi battaglia per raccogliere capitale

venerdì 21 ottobre 2011 15:50
 

LONDRA, 21 ottobre (Reuters) - Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), UniCredit , SocGen e una dozzina di banche più piccole la prossima settimana daranno il via a una battaglia per raccogliere miliardi di euro in cash nell'ambito di un piano europeo per ripristinare la fiducia negli istituti.

Ieri i leader Ue hanno concordato che i bilanci bancari hanno bisogno di poco meno di 100 miliardi di euro per poter contare su una cuscinetto più ampio per far fronte alle perdite legate ai titoli sovrani della zona euro.

Il grosso riguarda banche greche, spagnole e portoghesi, mentre alcuni grandi nomi hanno bisogno di raccogliere meno di quanto si temeva due settimane fa e potrebbero essere in grado di farlo privatamente, attraverso gli azionisti o fondi sovrani, secondo banchieri e analisti.

Le banche più piccole della zona euro che sono in difficoltà si contenderanno i fondi privati e ci si aspetta che avranno bisogno di un sostegno, attraverso i governi nazionali e usando il fondo salva-stati Efsf come ultima istanza.

Alle banche, probabilmente, verrà richiesto un Core Tier 1 minimo al 9% dopo aver sostenuto le perdite sui titoli sovrani greci e di altri paesi.

Restano, tuttavia, altre variabili come la dimensione degli haircut sul debito italiano e quello spagnolo, se i detentori di titoli tedeschi avranno un beneficio, che tipo di capitale verrà ritenuto di buona qualità oltre alla tempistica.

Le banche greche dovrebbero aver bisogno di 30 miliardi di euro, o anche di più, in base al piano, probabilmente da fondi della zona euro o domestici.

Secondo le stime Reuters e le attese degli analisti, le banche più piccole di Portogallo e Cipro potrebbero aver bisogno di 8 e 4 miliardi rispettivamente. Le banche spagnole, tra cui Bankia e Sabadell , potrebbero aver bisogno intorno ai 15 miliardi.

Per ciò che riguarda le italiane, UniCredit dovrebbe aver bisogno tra 2 e 5 miliardi per riuscire a centrare i limiti Ue, mentre Banco Popolare e Mps necessiterebbero di ammontari più contenuti.   Continua...