PUNTO 1-Pop Milano, Bonomi investirà ancora se avrà ruolo in Cdg

lunedì 17 ottobre 2011 20:13
 

(Aggiunge altre dichiarazioni, raggruppa pezzi, aggiunge background)

MILANO, 17 ottobre (Reuters) - Andrea Bonomi vuole continuare ad investire in Pop Milano per raggiungere il 9,9% del capitale post-aumento se riuscirà ad ottenere la presidenza e un altro membro nel consiglio di gestione della banca.

Il numero uno di Investindustrial crede in una svolta nella gestione dell'istituto milanese che potrà attirare anche nuovi investitori ma ritiene che l'attuale direttore generale Enzo Chiesa sia il manager adatto ad implementare il piano industriale già predisposto dalla banca.

E' quanto ha sostenuto lo stesso Bonomi nel corso di una conferenza stampa per illustrare il progetto per la banca milanese che sabato prossimo sarà chiamata a dare il via alla nuova governance duale e ad eleggere il primo consiglio di sorveglianza della sua storia.

"Ci siamo resi disponibili a partecipare all'aumento di capitale fino al limite di legge, che è il 9,99%", ha detto Bonomi, spiegando che un tale investimento avrebbe un controvalore di circa 150 milioni di euro, come somma di 70 milioni agli attuali corsi di borsa e di 80 milioni in aumento di capitale

"Noi ci abbiamo messo anche i soldi, oltre che la faccia", ha sottolineato Bonomi, che attraverso Investindustrial nelle settimane scorse ha comunicato di avere raccolto sul mercato il 2,7% circa del capitale.

Bonomi ha presentato una propria lista per il Consiglio di Sorveglianza di Pop Milano, che a sua volta nominerà il Consiglio di Gestione, e ha sottolineato oggi che punta personalmente alla presidenza del Cdg e a fare entrare come consigliere anche Dante Razzano.

"Se non ci vogliono nel consiglio di gestione non investiremo e sarà finita l'avventura", ha aggiunto Bonomi, che ha rimandato a dopo l'esito dell'assemblea di sabato ogni eventale decisione di disinvestire la sua quota.

"Quando la governance duale sarà passata e ci sarà un Cdg adeguato credo che vedrete arrivare in Bpm degli investitori di lungo termine", ha detto, spiegando di avere ricevuto delle "espressioni di interesse" da parte di soggetti interessati ad investimenti di lungo termine nella banca, "ma vogliono vedere un cambiamento".   Continua...