PORTAFOGLI-Natixis AM sovrappesa equity zona euro vs Wall Street

giovedì 6 ottobre 2011 14:58
 

* Punta su corporate a breve, Bund, debito emergente in dollari

* Debito italiano in leggero sottopeso, cautela soprattutto su scadenze lunghe

* Potrebbe considerare riposizionamento su settore finanziario

MILANO, 6 ottobre (Reuters) - In attesa di maggiore visibilità sui mercati finanziari, Natixis AM opta per un approccio difensivo agli investimenti e, tra l'azionario delle due sponde dell'Atlantico, di recente ha spostato l'asse su quello della zona euro.

"Crediamo che sia stato raggiunto un differenziale nella performance da inizio anno che non riflette i fondamentali e che, da adesso in poi, la performance tenderà a convergere", ha detto a Reuters, in un'intervista scritta, Franck Nicolas, Head of global asset allocation e LDI di Natixis Asset Management.

"All'opposto, ci teniamo ancora fuori dall'azionario emergente, eccetto quello asiatico", ha aggiunto.

Per il resto la strategia di investimento non ha subìto modifiche di rilievo: Natixis AM continua a sottopesare gli asset considerati più rischiosi (azioni, emissioni societarie con scadenze lunghe e ad elevato rendimento, materie prime) e a previlegiare corporate a breve, Bund e il dollaro, compreso debito emergente in valuta americana. Attualmente il debito italiano è in leggero sottopeso nei portafogli "e per il momento evitiamo di rafforzare l'esposizione, in particolare sulle scadenze lunghe", ha sottolineato il gestore.

Le mosse future potrebbero riguardare il settore finanziario.

"Stiamo considerando di ri-pesare il settore finanziario se avremo qualche chiarimento sulle perdite che potrebbero essere generate da un'insolvenza della Grecia", ha detto Nicolas.   Continua...