PORTAFOGLI - Pictet punta su IT Usa, difensivi con cedole alte

martedì 4 ottobre 2011 15:16
 

* Enel, Terna e Snam RG in fondo titoli ad alto dividendo

* Yen decorrela borsa di Tokyo dal resto dei mercati

* In portafoglio bilanciato 40% bond zona euro, 10% high yield, 10% emergenti

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - E' giunta l'ora di tornare a comprare selettivamente i cosiddetti "asset rischiosi" perchè le quotazioni sono arrivate a incorporare lo scenario del 2008, quello di una crisi finanziaria e di liquidità simultanea ad una recessione globale e, in certi casi, uno ancora peggiore.

Ne è convinto Marco Piersimoni, Investment Advisor di Pictet, gruppo che al 30 giugno aveva in gestione a livello mondiale un patrimonio di 204 miliardi di euro.

"Il mercato si è portato su livelli estremi quindi iniziamo a ricomprarci qualche cosa a partire dai titoli tecnologici Usa e dai titoli che allo stesso tempo distribuiscono un elevato dividendo e hanno caratteristiche difensive come le utility e le telecom", ha detto a Reuters, in un'intervista, Piersimoni.

Il fondo "high dividend selection" della casa investe anche in Italia (poco più del 7%), in particolare in titoli come Enel , Terna e Snam Rete Gas .

Nel quadro di un portafoglio bilanciato globale, dove l'azionario pesa per il 30%, Pictet sta iniziando anche a chiudere "certi forti sottopesi" sulle borse della zona euro, nella direzione di un posizionamento più neutrale.

"Parallelamente abbiamo aumentato l'esposizione al dollaro comprando emissioni ad alto rendimento Usa, titoli tecnologici americani e togliendo alcune coperture", aggiunge.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
PORTAFOGLI - Pictet punta su IT Usa, difensivi con cedole alte | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,248.96
    -0.24%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,024.45
    -0.30%
  • Euronext 100
    932.73
    -0.01%