PUNTO 1-Unicredit, possiamo rafforzare capitale organicamente - AD

lunedì 3 ottobre 2011 09:14
 

(Riscrive parzialmente e aggiunge altre dichiarazioni)

MILANO, 3 ottobre (Reuters) - Unicredit è convinta di poter rafforzare il capitale organicamente e un eventuale aumento di capitale dipenderà anche dalle condizioni esterne del mercato.

Lo ha detto, in un'intervista all'inserto Affari e Finanza di Repubblica, l'AD Federico Ghizzoni.

"Ci siamo dati l'obiettivo di rafforzarci ulteriormente e siamo convinti che possiamo farlo organicamente, ovvero accantonando una parte degli utili, cedendo partecipazioni minori e tarando ulteriormente i rischi", ha detto Ghizzoni ricordando che l'istituto ha un capitale di vigilanza dell'8,5% quando per le banche sistemiche delle stesse dimensioni "tenderà ad essere tra l'8% e il 9% dell'attivo".

Su un eventuale aumento di capitale l'AD ha detto che "tutto è in funzione del piano strategico (...)": "In linea di massima lavoriamo sulla generazione organica, comunque dipenderà anche dalle condizioni esterne del mercato".

Nel piano, ha spiegato il manager, "ci proponiamo di chiarire bene qual è il core business di questa banca" per "proporci al mercato come una banca solida, con un modello chiaro e intelligibile".

Quanto alle ipotesi di integrazione con Pop Milano o Mps , Ghizzoni parla di "voci che periodicamente tornano a circolare" ma esprime dubbi sul senso di comprare grandi network, mentre ribadisce di non voler cedere la controllata turca Yapi Kredi . "Se ci saranno cose minori per le quali ci saranno offerte interessanti valuteremo, ma il nostro programma è di rafforzare la nostra posizione di leadership nel Centro Est Europa".

L'AD giudica infine improbabili operazioni tra banche in cui Unicredit possa essere preda, mentre considera possibile, e utile per il gruppo, che "a questi prezzi possano muoversi grandi fondi internazionali, sovrani e non, interessati ad acquisire quote significative". "Noi abbiamo interesse ad allargare l'azionariato stabile, visto che uno dei fattori di volatilità del titolo Unicredit è la dimensione del flottante", ha dichiarato.

Ghizzoni non si aspetta, infine, contrapposizioni tra soci nella prossima assemblea: "Potrebbe esserci una rappresentanza più allargata nel consiglio di amministrazione, ma questo sarebbe un fattore tutt'altro che negativo".   Continua...