Germania, posticipata Ipo Evonik (chimica), operazione da 1 mld

venerdì 23 settembre 2011 16:46
 

DUESSELDORF, 23 settembre (Reuters) - Evonik, società tedesca del settore chimico, ha congelato i piani di Ipo.

Il maggiore azionista del gruppo, la fondazione RAG, ha confermato quanto anticipato all'inizio di settembre a Reuters da alcune fonti, ovvero che le attuali condizioni dei mercati rendono impossibile procedere al collocamento in borsa entro l'anno.

Nell'aprile scorso, la fondazione RAG aveva annunciato l'Ipo di Evonik, con l'obiettivo di raccogliere 1 miliardo di euro.

L'azionariato di Evonik vede la presenza dell'operatore di private equity Cvc e del management.

Lo slittamento a data da destinarsi del collocamento di Evonik arriva a pochi giorni di distanza dalla notizia che Siemens (SIEGn.DE: Quotazione) ha rinviato l'Ipo del produttore di lampadine Osram e dall'anticipazione del Financial Times sulla rinuncia a quotare la società attiva nelle spedizioni via container Hapag-Lloyd da parte di uno degli azionisti, Kuehne Holding.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia