R.Lombardia valuta annullamento derivati dopo Cons.Stato -fonte

giovedì 8 settembre 2011 13:11
 

MILANO, 8 settembre (Reuters) - La Regione Lombardia guarda con interesse alla sentenza di ieri del Consiglio di Stato sui derivati della Provincia di Pisa e valuta la possibilità di perseguire la strategia dell'annullamento in autotutela del contratti stipulati sul bond regionale in dollari al 2032.

A rivelarlo è una fonte legale, all'indomani della sentenza che stabilisce che la competenza sugli atti amministrativi relativi alla ristrutturazione del debito della provincia toscana è della giustizia amministrativa e non di quella ordinaria, di fatto allontando il contenzioso con le banche dal Tribunale di Londra e aprendo la strada all'annullamento del contratto derivato .

"La sentenza di ieri fa molto piacere alla Lombardia, che si trova più indietro nel contenzioso rispetto alla Provincia di Pisa" afferma la fonte.

Sulla possibilità che anche la Lombardia, alla luce di questo precedente, decida di seguire l'esempio di Pisa, relativamente ai contratti derivati stipulati con Merrill Lynch e Ubs , la fonte ha affermato che "la Regione Lombardia deve studiare la situazione, ma sta valutando la possibilità di perseguire anch'essa la strada dell'annullamento dell'atto in autotutela".

"Ovviamente molto dipenderà anche dal computo dei benefici e dei costi dell'annullamento del contratto" ha aggiunto.

La Lombardia ha avviato una causa per risarcimento danni contro le due banche , accusate di aver caricato costi occulti in occasione del collocamento del bond trenntennale e della stipula dei relativi derivati.

(Giulio Piovaccari)