Parmalat, 2009 anno decisivo per contenzioso - resp. legale

giovedì 5 marzo 2009 18:42
 

MILANO, 5 marzo (Reuters) - Per Parmalat (PLT.MI: Quotazione) il 2009 sarà un anno importante dal punto di vista del contenzioso, con l'appello nel caso Citigroup (C.N: Quotazione) in corso e il possibile inizio dei processi nei confronti di Bank of America (BAC.N: Quotazione) e Grant Thornton.

"Il 2009 sarà decisivo per le strategie legali", ha detto il responsabile legale di Parmalat Nicola Palmieri durante la presentazione dei risultati 2008 del gruppo, che è stata anche l'occasione per fare il punto su tutto il fronte legale.

Negli Usa, Parmalat ha fatto appello contro il verdetto di un tribunale americano favorevole a Citigroup e la fase dibattimentale "probabilmente avrà luogo in settembre/ottobre 2009", ha detto Palmieri.

Per i processi Bank of America e Grant Thornton si attende invece il calendario ma i dibattimenti potrebbero iniziare tra l'inverno 2009 e la primavera 2010.

In Italia, le cause revocatorie si sono quasi tutte concluse con transazioni mentre sono rimaste tre azioni risarcitorie, una contro S&P e due contro Jp Morgan.

Le opposizioni tardive ancora aperte sono sotto le 200 e "stiamo cercando di chiuderle al più presto", ha commentato Palmieri, sottolineando che l'impatto monetario sarebbe comunque minimo.

Quanto all'appello in Cassazione contro la sentenza di omologa del concordato, "il 2009 probabilmente sarà l'anno decisivo anche per questa causa".

Palmieri ha comunque sottolineato che "la legge Marzano non permette che si torni indietro, anche nell'ipotesi in cui il concordato non fosse approvato dalla Cassazione tutto quello che è stato fatto deve rimanere acquisito".