DeA Capital acquisisce 70% fondo immobiliare FARE per 75,1 mln

venerdì 25 luglio 2008 11:30
 

MILANO, 25 luglio (Reuters) - DeA Capital (DEA.MI: Quotazione), società di investimento in private equity controllata per il 60,3% da De Agostini, ha siglato un accordo per l'acquisizione del 70% del fondo immobiliare First Atlantic Real Estate (FARE) per 71,5 milioni di euro.

Lo hanno comunicato le due società con in nota in cui si legge anche che il prezzo verrà corrisposto in due quote: la prima a pronti - parte in contanti parte con 11,5 milioni di azioni DeA, pari al 3,75% dela capitale sociale - e la seconda dilazionata in 5 anni.

L'accordo tra DeA Capital e FARE prevede anche il pagamento di un complemento di prezzo se entro il 2009 verranno raggiunte soglie di equity commitments relativi a fondi di prossima costituzione, non superiore a 11 milioni di Euro.

Il fondo FARE, il quarto operatore in Italia per capitali gestititi, possiede asset under management per un valore pari a 2,8 miliardi di euro.

Il fondo e le sue due controllate nel 2007 hanno conseguito un utile aggregato pari a 9 milioni di euro, atteso in significativa crescita nel 2008.

"Questa acquisizione rappresenta un ulteriore importante passaggio nel programma di sviluppo dell'attività di alternative asset management, ad integrazione e completamento di quanto già avviato con successo con IDeA Alternative Investments", ha dichiarato Paolo Ceretti, CEO di DeA Capital.

Dal punto di vista della governance, Buaron, fondatore di FARE, manterrà la carica di Ad del fondo immobiliare, anche se sarà DeA a designare la maggioranza dei membri del Cda.

Sono previste opzioni incrociate sul restante 30% fra Dea Capital e Buaron.

Alle 11,15 italiane il titolo DeA Capital è in perdita del 2,57% a 2,0500 euro.

Per il testo integrale del comunicato, gli abbonati Reuters possono cliccare su [nBIA25965]