Duty free, Advent fonde Dufry e Hudson, nasce rivale Autogrill

giovedì 4 settembre 2008 13:17
 

ZURIGO, 4 settembre (Reuters) - Il gruppo di private equity Advent International ha varato la fusione fra la svizzera Dufry (DUFN.S: Quotazione) e l'americana Hudson, dando vita a un big del settore duty-free, diretto concorrente di Autogrill (AGL.MI: Quotazione).

In base all'accordo, Dufry acquisirà Hudson, di cui già controlla l'11,2% dall'aprile scorso, in una transazione interamente in azioni.

Hudson è totalmente controllata da Advent, mentre quest'ultima ha in mano il 37% del capitale di Dufry. Al termine dell'operazione, al gruppo di private equity farà capo il 53,6% del capitale della società che nascerà dalla fusione.

L'accordo prevede il rifinanziamento del debito di Hudson e Dufry, attraverso un prestito sindacato per circa 1,25 miliardi di franchi svizzeri (circa 780 milioni di euro), che sarà utilizzato per la crescita.

Il titolo Dufry, a Zurigo, perde il 10,38%, a 72,55 franchi, dopo aver toccato un minimo di 71,90 franchi.

Nel comunicato in cui viene annunciato il deal, Dufry dice che Hudson nel 2007 ha registrato un fatturato di 666 milioni di dollari e un Ebitda di 85 milioni.

Secondo un analista di Vontobel, la transazione è stata effettuata sulla base di un enterprise value di Hudson di 755 milioni, ovvero nove volte l'Ebitda, più di quanto Autogrill ha pagato per acquisire World Duty Free da Ferrovial (FER.MC: Quotazione).

Nel marzo scorso, Autugrill ha comprato Wdf e altri asset nel settore dei punti vendita negli aeroporti per 1,5 miliardi di dollari.